Scorri l’elenco o scegli la lettera da consultare:

A

G

M

S

Y

B

H

N

T

Z

C

I

O

U

D

J

P

V

E

K

Q

W

A

Abbondanza
Parte dell’immagine stampata che si estende oltre i margini di ritaglio della pagina. Account Il tramite tra il cliente e l’agenzia.

Acetato
Materiale plastico con cui sono realizzati sottili fogli trasparenti e flessibili per montaggio di altri elementi o per disegnare cartoni animati

Acronimo
Nome formato con le iniziali di diverse parole, come FIAT: Fabbrica Italiana Automobili Torino.

Advertising
Il termine inglese per “pubblicità”. Affissione Messaggio pubblicitario da esterno: manifesti, poster, cartelli, insegne.

Affissione dinamica
Messaggio pubblicitario esposto sui mezzi di trasporto pubblici.

Agenzia di pubblicità
Azienda che per contratto cura la pubblicità di un committente. Progetta, crea, realizza o fa realizzare, pianifica, diffonde attraverso i media ogni tipo di materiale pubblicitario.

Annuncio
Messaggio pubblicitario su un mezzo di comunicazione.

Anti-alias
Funzione che sfuma i bordi scalettati di un’immagine o di un testo.

Art Director
L’addetto alla creatività all’interno dell’agenzia. Lavora insieme al Copywriter: il suo campo più specifico è quello visuale.

Ascendente
Asta del carattere minuscolo che sale oltre l’altezza della x, occhio medio.

Asta
Componente del disegno del carattere, può essere verticale, orizzontale, diagonale, curva o mista.

B

Bandiera, composizione
Forma di disposizione del testo che allineato a sinistra o a destra viene lasciato smarginato, con righe di differente lunghezza, sul lato opposto dell’allineamento.

Base line
Parte inferiore di una pagina pubblicitaria in cui si raccolgono il marchio e i dati dell’azienda.

Bastone
Carattere senza grazie.

Bianca
Facciata di un foglio stampata per prima, opposta alla volta.

Bitmap
Immagine composta di punti o pixel.

Bodycopy
Corpo del testo dell’annuncio a stampa che sviluppa il tema dell’annuncio. Porta informazioni sul prodotto o sul suo uso.

Bozza
Stampa di prova sulla quale si fatte correzioni.

Brainstorming
Tecnica di sollecitazione collettiva delle idee in base alla quale si discute liberamente del brief alla ricerca di elementi utili per la creazione.

Brief
Istruzioni operative e informazioni che ven- gono fornite ad una o più persone affinché possano svolgere correttamente un compito che è loro assegnato.

Briefing
Le riunioni dedicate al brief (vedi).

Brillanza
In inglese brightness, attributo di una sensazione visiva secondo il quale un’area appare esibire più o meno luce.

Brossura
Metodo di rilegatura con la copertina direttamente incollata alle segnature.

Browser
Software che consente la navigazione in internet traducendo e visualizzando il codice di scrittura delle pagine. Es. Firefox, Mozilla, Explorer.

Budget
Bilancio di previsione; in pubblicità è l’esatto ammontare della cifra che un’impresa stanza per la propria campagna.

C

Calcografia
Processo di stampa incavografica diretta con forma piana o curva di metallo, rame o zinco. Vedi scheda.

Campo grafico
La superficie, reale e virtuale, limitata o illimitata, sulla quale sono collocati gli oggetti grafici.

Canale di distribuzione
Catena di intermediari commerciali attraverso i quali passa il prodotto per arrivare al consumatore finale.

Capitolo
Raccolta di più paragrafi; si estende su più pagine.

Caption
Didascalia.

Carattere o font
Set di una forma specifica composto da segni alfabetici, numeri, segni. Es. Helvetica. Carta, cartone.

Cartello da banco
Cartello pubblicitario studiato per portare il messaggio sul banco di vendita.

Cartello vetrina
Locandina studiata appositamente per essere esposta ed essere vista dall’esterno. Spesso è su materiale rigido con piedistallo.

Case History
Esposizione di un particolare caso: in grafica e pubblicità il racconto di tutto ciò che riguarda l’elaborazione di un caso, fino al prodotto finito.

Ciano
Tonalità del blu, uno dei 4 colori primari per la stampa in quadricromia.

Cianografica
Usata per riprodurre immagini a basso prezzo: di bassa qualità può costituire una prova di stampa se si stampa in bianco nero.

CMYK
Acronimo per Cyano, Magenta, Yellow, Key Black. I primi tre sono i colori primari della sintesi sottrattiva sul cui principio si basa la stampa in quadricromia.

Colori complementari
Coppie di colori che insieme danno il bianco per sintesi additiva.

Committente
Il singolo, o l’azienda, disposto a finanziare una idea o la produzione di un manufatto creativo per uso proprio.

Composizione
Complesso di operazioni di impaginazione della parte testuale della pagina.

Comunicazione
In pubblicità e nel graphic design è il complesso di attività mirate a portare a conoscenza del destinatario quanto concerne un’impresa, un ente, un’organizzazione.

Concept
Abbozzo concettuale dell’idea creativa che contiene il germe, non ancora rielaborato di quello che sarà il messaggio definitivo.

Condensato
Font di disegno più stretto rispetto al disegno originale.

Configurazione
Disposizione di elementi.

Consumo
L’utilizzo di un bene o di un servizio mirato al soddisfacimento di un bisogno.

Contagocce
Strumento di alcuni programmi che consente di selezionare un colore.

Copyright
Diritto d’autore che indica una proprietà letteraria registrata, di cui è fatto divieto di riproduzione.

Cordonatura
Piccolo incavo praticato su fogli o lamine di materiali vari, per renderne possibile la piegatura.

Corpo tipografico
La dimensione del carattere, si misura dalla linea delle ascendenti alle discendenti.

Crenatura, kerning
La correzione dello spazio tra le lettere allo scopo di dare un aspetto più omogeneo alla riga.

Customer
Cliente.

 

D

Definitivo
Come si presenta un layout quando è pronto per andare in stampa.

Device
Trucco, stratagemma, o dispositivo.

Diagramma di Gantt
Strumento di supporto grafico che rappresenta su scala temporale l’evoluzione del progetto sulla base delle attività e delle persone coinvolte.

Digitale
Letteralmente significa numerico riferito a sistemi computerizzati.

Discendente
Asta della minuscola che scende sotto la linea di base.

Dispenser
Espositore che permette all’acquirente di servirsi direttamente del prodotto o del materiale pubblicitario.

DPI (Dot Per Inch)
Misura che indica la risoluzione in punti per pollice di un’immagine digitale.

E

EPS (Encapsulated Post-Script)
Formato di file che registra i dati di una pagina.

Esteso
Font di disegno più largo rispetto al disegno originale.

Etichetta
In inglese label: cartoncino o talloncino di tessuto applicato ad un prodotto per identificare il produttore o gli ingredienti, come richiesto dalla legge.

F

Famiglia
Set di un font con diverse varianti di spessore, inclinazione e deformazione orizzontale.

Feedback
Risposta del destinatario. In pubblicità sono le risposte da cui un inserzionista può trarre informazioni sul grado di ricezione o gradimento del messaggio.

Filetto
Linea usata in stampa per isolare un’area, un testo, una immagine.

Filtro
Dispositivo ottico in grado di alterare la luce che entra nella macchina fotografica. Per estensione, nel sofware di fotoritocco indica tutti i dispositivi che alterano l’immagine.

Flessografia
Processo di stampa rilievografica con forma flessibile di polimeri o gomma.

Foglio
In pubblicità è l’unità di misura per i manifesti (1 o 2 fogli) e poster (24 fogli). In affissione è il 70×100 cm.

Foglio stile
Insieme di caratteristiche predefinite che possono essere attribuite a testo o grafica con un solo comando e variate in qualsiasi momento cambiando contemporaneamente tutte le occorrenze di quello stile.

Fondino
Fondo delimitato da un colore.

Font
La forma fisica di un set di caratteri; può assumere la forma di pellicola o di file. È un file che contiene la descrizione di un set di caratteri.

Format
In stampa, in pubblicità, è il disegno generale di una pagina, e include il posizionamento dei vari elementi, l’ingombro.

Frase
Insieme di parole a senso compiuto chiusa dal punto fermo.

Fuori registro
Difetto di stampa: è dovuto allo scorretto posizionamento delle pellicole dei colori base con conseguente sbavatura ed effetto di sfocatura

Fustella
Lama da taglio sagomata secondo la forma che si vuol dare alla carta o al cartone.

G

Gabbia
Area di pagina delimitata dai margini.

GIF (Graphic Interchange Format)
Formato dei file immagine sviluppato per internet, usa un sistema di compressione e un massimo di 256 colori. Adatto per immagini al tratto.

Giustificare
Uniformare il testo alla larghezza della colonna, allineandolo ad entrambi i lati.

Glifo Il singolo carattere o segno. Il glifo può essere unico come nella coppia “fi”.

Grammatura
Peso di un metro quadrato di carta. Graziato Carattere con grazie.

Grazie
Terminazioni delle aste delle lettere.

Griglia
Divisione modulare della pagina, dedotti i margini, che consente di disporre in ordine tutti gli elementi, testo e immagini.

Griglia delle linee di base Una griglia modulare che consente l’allineamento orizzontale di tutti gli elementi tipografici della pagina È il fondamento grafico su cui è costruito un progetto di design.

Grossista
Anello della catena commerciale posto tra il produttore, la distribuzione e il dettaglio

H

Headline
Slogan, ovvero la frase principale dell’annuncio pubblicitario. Di solito in corpo maggiore o evidenziato rispetto al resto del testo.

I

Icona
Immagine utilizzata come simbolo di un con- cetto o di un’operazione.

Imballaggio
Ciò che contiene e riveste i prodotti per proteggerli fino al punto vendita.

Immagine coordinata
In ambito comunicativo si intende generalmente l’immagine grafica, l’identità visiva dell’azienda. Il set aziendale di base è costituito da: marchio, carta intestata, busta coordinata alla carta intestata, biglietto da visita e, negli ultimi anni, sito web.

Indice
Elenco delle parti che compongono il libro, oppure delle voci più rilevanti, al fine di facilitarne la consultazione.

Ingannevole
La pubblicità che può trarre maliziosamente in inganno il consumatore per la sua ambiguità od opacità.

Interattività
Nell’ambito delle tecnologie multimediali la possibilità da parte dell’utente di essere soggetto attivo della comunicazione in atto comunicando al sistema le proprie scelte e selezionando a piacimento tra i percorsi che collegano tra loro le diverse informazioni disponibili.

Interazione
Una situazione in cui due o più oggetti agiscono uno sull’altro. È presente in qualsiasi tipo di comunicazione, dove anche il ricevere è un’azione, e nel comando o nella guida di macchinari, dove chi opera reagisce agli effetti della propria azione.

Interlinea
Lo spazio tra una riga e l’altra.

J

JPEG (Joint Photographic Experts Group)
Tecnica di compressione dei dati che riduce la dimensione dei file con perdita di informazioni. Adatto per immagini a tono continuo come le foto.

L

Legatura
Operazione di unire più lettere; nei font completi si trovano già spesso unite in una legatura coppie come “fl”, “tt”.

Layout
Disposizione degli elementi grafici in relazione allo spazio che occupano. In pubblicità lo schema grafico in cui sono indicati tutti i vari elementi che costituiscono l’annuncio: headline, bodycopy, logo, pay off.

Lettering
Scelta o progettazione dei caratteri nella composizione in particolare di quelli più evidenti, come nei titoli.

Linea
Serie di prodotti dello stesso fabbricante, imparentati tra loro per destinazione e confezione. Spesso la linea ha nome e marchio proprio rispetto agli altri prodotti della stessa azienda.

Litografia Processo di stampa planografica basato sulla separazione fisicochimica tra sostanze idrofile e sostanze lipofile.

Locandina
Piccolo manifesto in cui sono annunciati spettacoli o attività culturali. Si usa prevalentemente al coperto, come nei negozi o su apposite bacheche.

Logotipo
Inizialmente solo la caratterizzazione del nome di una impresa. Per estensione oggi indica il marchio.

Lorem ipsum
Vedi Testo simulato.

Lpi
Lines per inch (linee per pollice) misura della risoluzione del processo di riproduzione fotomeccanico.

M

Macrotipografia
La creazione del layout di un’opera tipografica, concerne il formato come la dimensione e il posizionamento delle colonne di testo

Magazine
Periodico o rivista.

Magenta
Tonalità del rosso, uno dei 4 colori primari per la stampa di quadricromia.

Mailing
Definizione generica di ogni tipo di pubblicità per corrispondenza sia fisica, lettere e cartoline o coupon, che virtuale, e-mail.

Maiuscoletto Carattere maiuscolo tondo, di altezza inferiore al maiuscolo dello stesso corpo.

Mappa
Visualizzazione della disposizione fisica di una stanza, un edificio o un territorio. Distribuzione su un piano di concetti, rappresentati da parole o frasi, e legami.

Marchio
Segnale distintivo con rilevanza e tutela giuridica che contraddistingue un prodotto, un’azienda, una linea. Può derivare dalla combinazione di parole e immagini.

Marketing (abbreviato in Mkt)
Tutte le azioni che accompagnano il prodotto o il servizio al fine di promuoverne la vendita. I componenti sono: prodotto, prezzo, distribuzione, promozione.

Mass media
L’intera gamma dei mezzi di diffusione, radio, televisione, quotidiani, periodici, affissione, che si rivolgono al pubblico.

Mercato
Insieme dei possibili consumatori o compratori che risiedono in un’area o che sono indivi- duabili per caratteristiche e interessi comuni.

Merchandising
Le attività mirate a promuovere la vendita di un prodotto o servizio: per esempio il packaging, le offerte speciali. Sinonimo anche di sfruttamento commerciale della notorietà di un personaggio, di un evento, di uno spettacolo come un concerto o un cinema: come la vendita di magliette, poster, raffigurazioni su oggetti.

Mezzatinta
Riproduzione di un’immagine a tono continuo.

Mezzotono
Riproduce i grigi fotografici.

Microtipografia Riguarda le famiglie di caratteri e i font, l’interspazio fra caratteri e/o parole, la distanza tra le righe.

Modello di colore
Un modello matematico astratto che descrive il modo in cui il colore può essere rappresentato mediante numeri, tipicamente terne o quaterne.
Per esempio queste sono modelli di colore:
RGB, HSB, CMYK.

Modulo Unità usata per l’acquisto di spazi pubblicitari su quotidiani.

Moiré
Difetto di stampa derivante da un’errata sovrapposizione dei retini.

Motore di ricerca
Programma che consente di trovare sul web ciò che ci interessa nei diversi formati scelti, come testo, immagini, file di musica o video. Es. Google.

Multimedialità
Integrazione di più mezzi espressivi in un unico ambito.

Multipack
Confezione multipla, detta anche cluster (gruppo).

N

Naming
Operazione che porta alla creazione di un nome per un nuovo prodotto o servizio.

Non proporzionale
È la caratteristica dei caratteri con larghezza fissa.

O

Obiettivo
In pubblicità e comunicazione vedi Target.

Offset Processo di stampa planigrafica indiretta che avviene con il trasferimento dell’inchiostro su un telo gommato caucciù, intermedio tra matrice e supporto di stampa.

P

Packaging
L’arte, la scienza e la tecnologia di racchiudere e proteggere il prodotto per la distribuzione. Si riferisce anche al processo di design e produzione del contenitore. Contiene, protegge, conserva, trasporta, informa e aiuta a vendere.

Palette
Set di strumenti, colori o forme presentati in una finestra di un programma.

Pangramma
È una frase di senso compiuto in cui vengono utilizzate tutte le lettere che compongono l’alfabeto, per mostrare esempi di carattere. In italiano “Quel fez sghembo copre davanti”; in inglese “The quick brown fox jumps over the lazy dog”.

Paragrafo
Più frasi che costituiscono l’articolazione di un pensiero.

Pattern
Può essere tradotto, a seconda del contesto, con disegno, modello, schema, schema ricorrente e, in generale, può essere utilizzato per indicare una regolarità che si riscontra all’interno di un insieme di oggetti osservati; per esempio, le macchie di un ghepardo.

Pay off
Slogan posto a chiusura dell’annuncio. Di solito rimane nel tempo a testimoniare la continuità di linea o di marca.

Piegatura a fisarmonica
Due o più piegature parallele che si aprono a fisarmonica.

Piegatura a soffietto
Sistema di piegatura per cui ogni parte del foglio si trova di fronte al precedente.

Pienezza
In inglese colourfulness, attributo di una sensazione visiva secondo il quale un’area appare esibire più o meno tinta.

Pixel (Acronimo di Picture Elements).
L’elemento più piccolo di un’immagine digitale usata o prodotta da un dispositivo.

Posizione di mercato
Un prodotto, un servizio o un’azienda sono definiti sul mercato sulla base della collocazione rispetto alla concorrenza. La quota di mercato “occupata” da un prodotto si definisce come l’ammontare delle vendite del prodotto, espresso in percentuale sulle vendite complessive del mercato.

Proporzionali
Sono i caratteri che hanno i glifi di larghezza variabile

Proprietà intellettuale Tutela giuridica dei frutti dell’inventiva e dell’ingegno umani.

Punto tipografico
Unità di misura per i caratteri. Abbreviato in “pt”, corrisponde a 0,376 mm.

Q

Quadricromia
Procedimento più usato per la riproduzione su stampa di un’immagine a colori.

Quartino
Volantino ottenuto piegando in due un foglio di carta così da avere quattro facciate. Usato anche come unità di misura.

R

Raster
Principio di visualizzazione dell’immagine basato sulla sua scomposizione in punti. Retinatura Trasformazione di un’immagine a tono continuo in punti.

RGB (Red, Green, Blue).
I tre colori che permettono la generazione del colore sul monitor e anche la tecnologia stessa. Modello di colore che li definisce in termini di quantità relative delle componenti di rosso, verde e blu.

Ricerche di marketing
Acquisizione di dati che concernono il marketing di beni e servizi.

Roter
Sagomato di cartone con immagini che va appeso in alto e lasciato libero di ruotare; se visto da lontano, attira l’attenzione su una certa zona del grande magazzino in cui è esposto.

Rough
Abbozzo da cui prende vita una campagna pubblicitaria.

S

Saturazione
In inglese saturation, pienezza di un’area giudicata in proporzione alla sua brillanza. Variazione di colore dall’assenza al colore puro.

Scala di grigi
Serie di grigi con intervalli di densità regolare dal bianco al nero.

Scontorno
Eliminazione del fondo intorno ad una immagine.

Segmentazione
Divisione della popolazione in segmenti, in gruppi di individui con caratteristiche omogenee.

Segnaletica
Sistema di segnali all’interno o nelle vicinanze, di una azienda o un punto vendita.

Segno diacritico
Segno aggiunto alla lettere per modificarne la pronuncia come l’accento.

Semantica
Settore della linguistica che studia il linguaggio come manifestazione dei contenuti di un pensiero.

Semiologia
Scienza che ha per oggetto i segni quale mezzo di comunicazione.

Senza grazie
Carattere privo di terminazioni sulle aste, perciò detto anche bastoni.

Separazione dei colori
Processo per cui si scompongono le immagini di tono continuo nei colori costitutivi in funzione della stampa. Es. la quadricromia nei quattro colori CMYK.

Serigrafia
Processo di stampa permeografica. La forma è costituita da un telaio entro cui viene teso un tessuto permeabile; l’impermeabilizzazione delle controforme può essere eseguita con tecniche manuali o fotochimiche.

Sfrido
Lo scarto derivato dalla lavorazione, per esempio quel che rimane dal foglio dopo il taglio di una fustella usata per fare una confezione.

Shoot
Scatto, di solito fotografico, o ripresa video.

Shopper
Sacchetto per la spesa.

Silografia
O xilografia, Processo di stampa rilievografica con matrice di legno.

Sillabare
Usare il software di sillabazione, diverso lingua per lingua, in modo che le parole siano cor- rettamente sillabate e mandate a capo a fine riga.

Simbolo
Elemento della comunicazione, che esprime contenuti di significato ideale dei quali diventa il significante.

Simmetria
Indica generalmente la presenza di alcune ripetizioni nella forma geometrica di un oggetto.

Sketches
Schizzo o disegno rapido a mano libera.

Slide
Diapositiva.

Slogan
Indica la formulazione di un messaggio pubblicitario. Termine caduto in disuso e sostituito da headline o da pay off.

Smarginatura
Si verifica quando un’immagine sfrutta l’intera superficie del foglio o esce da uno o più margini.

Spazio pubblicitario
Superficie di affissione urbana destinata alla pubblicità. Definisce anche dello spazio su un mezzo stampa.

Sponsor
Indica l’impresa che per fini pubblicitari finanzia in tutto o in parte uno spettacolo, un evento, una manifestazione, un testimonial, ottenendo in cambio un suo spazio o una citazione. L’azione di essere uno sponsor viene definita come sponsorizzazione.

Spot
Comunicato radio o televisivo riservato alla pubblicità.

Stand
Area riservata a un espositore nell’ambito di una fiera.

Stile di vita
Modalità con la quale gli individui relazionano con la vita quotidiana; l’individuazione dello stile di vita permette al pubblicitario di indirizzare correttamente il messaggio.

Still life
Natura morta, soprattutto in fotografia.

Stop motion
In italiano “passo uno”: ripresa fatta con singoli fotogrammi montati.

Strategia
Piano mirato al raggiungimento di scopi e obiettivi.

T

Tabloid
Quotidiano con le pagine di dimensioni ridotte. Il formato tabloid, popolare in Gran Bretagna, misura 17 x 11 pollici, ovvero 431,8 x 279,4 mm.

Target
Obiettivo prefissato nella campagna di vendi- ta di un prodotto. Segmento di mercato che si vuole raggiungere con una determinata offerta di prodotti e/o servizi.

Testimonial
Qualunque persona che, avendo provato un prodotto, realmente o per finta, lo raccomanda ai potenziali consumatori, anche solo esibendolo.

Testo simulato (O Lorem ipsum). Si usa nei bozzetti come riempitivo o segnaposto,

Texture Immagine che riveste una superficie e che richiama alla mente la tessitura, la trama di un tessuto. Si differenzia dal pattern per la sua non ripetitività.

Tinta (In inglese hue).
Attributo di una sensazione visiva secondo cui un’area appare essere simile ad uno dei colori percepiti, rosso, giallo, verde e blu, oppure ad una combinazione di due di loro.

Tipografia
Processo di stampa rilievografica; la forma piana o curva può essere unica o composta da più elementi combinabili di legno e metallo, gomma e polimeri.

Titoletto
Ripetizione del titolo del libro e del capitolo riportato in dimensioni ridotte sul margine alto del libro.

Tono di voce
Tono prescelto, in linea con la strategia creativa adottata per comunicare: può essere intimo, enfatico, rassicurante, amichevole, spiritoso, infantile.

Trend
Tendenza di fondo di un fenomeno a modificarsi, crescendo o decrescendo, o a mantenersi costante nel tempo. Tendenza dei consumi.

V

Verniciatura Finitura di stampa che conferisce caratteristiche tattili e ottiche alla superficie della stampa. Es. a raggi Ultra Violetti o UV.

Vetrofania
Foglio adesivo da un lato che viene attaccato al vetro con un messaggio.

Videoproiezione
Presentazione di grandi dimensioni proiettata con apposito apparecchio.

Videoscrittura
Testo composto con mezzi digitali mediante un apposito software.

Visual
Disegno contenuto nel layout, ma anche la parte visiva di un annuncio, un’inserzione.

Visualizer
Persona incaricata di tradurre in immagini l’idea di una campagna pubblicitaria.

W

Web (World Wide Web o web).
La rete di risorse di informazioni, basata sull’infrastruttura di internet.

 

Glossario dei termini specfici per il web

<a>
Marcatore che de nisce la presenza di un link, viene anche detto “ancora” ed è utilizzato per creare un collegamento con un le o un’immagine, oppure un URL attraverso l’attributo href.

Attributo
Elemento che fa riferimento a determinate specifiche o proprietà dell’oggetto in questione.

<body>
Tag che definisce l’area in cui si troveranno i contenuti della pagina web.

<br />
Tag vuoto, crea un a capo nel testo.

Browser
Software che consente la navigazione in Internet e la visualizzazione delle pagine web. Per esempio Moxilla, Firefox, Internet Explorer.

class
Attributo che permette di scegliere il foglio stile appropriato per l’oggetto a cui si riferisce.

CSS
Cascadin Style Sheet, fogli di stile a cascata, ovvero un linguaggio informatico che consente di gestire l’aspetto grafico di un sito. Il file .css è sempre associato a un file .html, .xhtml o xml.

<div>
Tag usato per identinticare una sezione all’interno di una pagina web. Crea un elemento contenitore, modificabile attraverso i fogli stile CSS, nel quale è possibile inserire testi o immagini.

<h1>, <h2>, <h3>
Tag che specifica un titolo.

href
Attributo che viene associato al tag <a> e che permette di richiamare un file, un URL oppure un’immagine attraverso un percorso di cartelle.

HTML
HyperText Markup Language, linguaggio informatico usato per codi care un sito e i suoi contenuti.

<li>
Marcatore che divide e identifica ogni singola voce di un elenco.

li b
Selettore contestuale, il tag <b> usato all’interno del tag <li> attribuisce delle speci che gra che al testo contenuto in esso.

Mappa del sito
Schema sintetico dove i contenuti e le relazioni che li legano vengono rappresentati da concetti chiave o nodi mostrati in ordine gerarchico.

Menu di navigazione
Elenco delle sezioni principali che compongono il sito, attraverso le quali l’utente accede direttamente all’argomento desiderato.

<ol>
Ordered List, marcatore che speci ca un elenco numerato.

<p> Tag che indica un paragrafo di testo.

Stato :“hover”
De nisce uno speci co aspetto gra co di un link, quando l’utente interagisce con esso.

Stato :“visited”
De nisce l’aspetto gra co di un link nel momento in cui l’utente l’abbia già ispezionato.

Tag o Marcatore
Elemento caratterizzato dal fatto che si trova sempre all’interno di virgolette basse acute e a volte è accompagnato da un attributo.

<title>
Marcatore che de nisce il titolo del le .html.

<ul>
Unordered List, marcatore che speci ca un elenco di voci precedute da un punto elenco.

W3C Validator
Servizio di validazione dei le .html e .css. Permette di veri care l’accessibilità del documento, ovvero se ci sono errori nel codice analizzato.